Giusi l'accogliente

Giusi, l’ “Accogliente”

Cosa sarà mai una Pro Loco? Mi chiesi nel 2011 quando assieme ad alcuni amici ed amiche del paese di Meano sentimmo l’esigenza di avviare un progetto di comunità dove far convergere le nostre idee, le ambizioni e la nostra visione di territorio, animati dal desiderio di impegnarci per il bene di tutti.

Una delle prime azioni fu partecipare ad un percorso formativo organizzato a Meano in collaborazione con la Federazione trentina delle Pro Loco, sul tema “PROPENSIONE VOLONTARIO – costruire legami di senso con la comunità”.

Fu così che iniziai questa avventura. Compresi cosa sono le Pro Loco attraverso la guida di persone meravigliose e da loro ho imparato l’impegno e l’importanza di essere una volontaria. Con queste premesse nel 2013 istituimmo la Pro Loco Cà Comuna del Meanese ed io ne diventai la presidente.

Con la consapevolezza che “costruire possibilità” significa realizzare concretamente qualcosa che prima non c’era, in questi anni ho avuto l’opportunità di partecipare alla realizzazione di innumerevoli progetti, sempre legati alla valorizzazione del nostro territorio.

Attraverso la Pro Loco ho intravisto l’opportunità di portare avanti ciò che mi dà soddisfazione, facendo leva sulle mie competenze personali e senza perdere di vista chi sono e cosa mi piace fare.

Dubbi ed entusiasmo hanno costellato il mio percorso di presidente, aspetti che mi hanno resa consapevole del fatto che ascoltare gli altri ed ascoltare il proprio territorio è la parte più difficile, ma anche che provare ad essere accogliente e favorire il coinvolgimento degli altri facilita in modo sorprendente lo sviluppo di proposte e la definizione di soluzioni condivise.

Con l’esperienza mi si è fatto sempre più chiaro che, per raggiungere obiettivi che puntino a beneficiare la collettività avrei dovuto impegnarmi nel favorire occasioni e contesti capaci di accogliere e intercettare persone, idee, pensieri, risorse, disponibilità, competenze e saperi diversi. Questo impegno mi ha ripagata con un forte arricchimento personale, culturale ed autentica crescita umana.

È sorprendente l’elevato numero di volontari che in questi anni hanno contribuito alla realizzazione dei numerosi progetti ed alla crescita della nostra Pro Loco: sono cittadini curiosi, volontari talentuosi, studenti interessati, esperti competenti, collaboratori appassionati, ma anche ragazzi diversamente abili, richiedenti asilo, collaboratori appartenenti a categorie protette ed infine associazioni ed istituzioni che condividono le nostre finalità e la nostra visione, a questi meravigliosi compagni di viaggio dico grazie con gioia e riconoscenza.